Milo Vannelli si diploma in sassofono con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio L. Cherubini di Firenze sotto la guida del  M° R. Frati e successivamente consegue il Diploma Accademico di Secondo Livello in discipline musicali con la votazione di 110 e lode con bacio accademico.


Ha seguito corsi di perfezionamento con i maestri Falaschi, Sampen e Moretti (sassofono), e  con il  M° Masi e il trio Altenberg  ha conseguito il diploma con votazione Master in musica da camera  presso l'Accademia Musicale Internazionale di Imola Come solista e con il Quartetto di Sassofoni di Firenze è risultato vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra i quali spiccano i primi premi assoluti ai concorsi “Rovere d’Oro”, ”W. Kandinsky”, “Perugia Classico”, “Concours de musique de chambre de Paris UFAM” e numerosi altri.


E’ inoltre idoneo per le parti di I° e III° sax contralto e II° sax baritono per la Banda Musicale della Polizia di Stato, per la parti di I° sax soprano e II° sax tenore della Banda dell’ Arma dei Carabinieri, presso la quale è  titolare della parte di III° sax contralto.


Si esibisce per importanti manifestazioni come il “Festival das Junge Kultur”di Dusseldorff, il “Cantiere internazionale d’Arte” di Montepulciano, il festival “Toscana delle Culture”, suonando per “Amici della Musica”, “Agimus”, fondazione “Teatro Comunale” di Firenze in prestigiose sale come la sala grande del Teatro Regio di Torino, la sala grande del Teatro della Pergola di Firenze, il ridotto del Teatro comunale di Firenze.


Ha collaborato con la RAI in veste di orchestrale del programma “Ottantaradio”, con la Filarmonica del Teatro Regio di Torino, la Toscana Jazz Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto e Etruria Simphony Orchestra.

Attualmente suona con SteelWind Progressive Saxophone Quintet, Saxophone Party Quintet, Radiorchestra, Florentia Saxophone Quartet e in duo con le pianiste Giulia Boschi e Susanna Pagano.


Ha inciso per le etichette Le Vele, Rain Records, Forrest Hill, Le Carrozze, Pathos, Divine Art e collabora con la casa editrice Allemanda in veste di autore e trascrittore.